giovedì 11 giugno 2015

SBLOCCATI TRE PROGETTI DI PROSPEZIONE PETROLIFERA IN ADRIATICO

tratto dall'articolo di Antonio Galizia da La Gazzetta del Mezzogiorno di Giovedì 11 Giugno 2015 

Il ministero dell'Ambiente ha sbloccato tre provvedimenti di VIA (Valutazione Impatto Ambientale) per le prospezioni del fondale marino nella zona che va dalle coste baresi fino a nord del brindisino, zone che interessano i tratti più belli della costa barese come Polignano a Mare, Mola di Bari, Monopoli e Fasano.

Spiega l'ingegnere ambientale Giuseppe Deleonibus
"I tre prospezioni autorizzate saranno condotte dalla Northern Petroleum, si inizierà con il sondaggio effettuato con una imbarcazione che traina cannoni ad aria compressa, che verificano l'esistenza di sacche di idrocarburi sul sottofondo marino.
Una volta accertata la presenza di petrolio, si procederà con la trivellazione di un pozzo sul fondale, che servirà a estrarre petrolio.
Viene chiamato pozzo di prova che serve anche a classificare la qualità del petrolio."

Il rischio reale - conclude Deleonibus - riguarda la riduzione del pescato del 70% in un raggio di 8 Km dalle zone individuate oltre ai danni alla biodiversità, flora e fauna marina.
In queste zone ci sono anche aree SIC (Siti di Interesse Comune) e vaste praterie di Posidonia che rappresentano un depuratore naturale delle nostre acque"



Permesso di ricerca idrocarburi d61 F.R.-NP
per 73.350 ettari di mare



Permesso di ricerca idrocarburi d66 F.R.-NP
per 71.160 ettari di mare



Prospezione geofisica 3D Adriatico Meridionale nell'ambito dei
permessi di ricerca FR 39 NP e FR 40 NP
per 86.000 ettari di mare


garganistan 2015

Nessun commento:

Posta un commento