giovedì 5 marzo 2015

NO TRIV. Senato approva emandamento contro l'uso di esplosioni per le ispezioni petrolifere.

3 marzo 2015

NO TRIV.
L'assemblea di Palazzo Madama ha approvato l'emendamento presentato dal senatore siciliano Antonio D'Alì sul divieto di uso di esplosioni in mare per l'attività di ispezione dei fondali marini per la ricerca di idrocarburi.

Durante il suo intervento il parlamentare trapanese ha parlato delle disastrose conseguenze che si causano nei confronti delle biodiversità e della fauna marina dell'uso di tecniche esplosive per qualsiasi finalità utilizzate.
Modello di air gun - Foto Wikipedia
Dice D'Alì: “Sarà considerato reato utilizzare qualsiasi tecnica esplosiva, compresa quella dell’air-gun tipica delle ricerche petrolifere.
Spero che, il voto che ha raccolto il consenso o il non dissenso di molti colleghi anche della maggioranza, venga confermato nel passaggio alla Camera”.

Per D’Alì l’approvazione dell’emendamento costituisce comunque un significativo, ulteriore passo avanti, ma certamente non l'ultimo, nella difesa dell'integrità del Mediterraneo.




FUNZIONAMENTO APPROSSIMATIVO DELLA TECNICA AIR GUN
FOTO: http://www.italiacheraglia.com/index.php/2014/07/13/bombe-daria-per-ricerca-petrolio-i-fondali-marini-ecosi/



CONSEGUENZE DEVASTANTI SUI CETACEI DOVUTE A TECNICA AIR GUN
















tratto da:
http://www.telesud3.com/politica/trivellazioni-petrolifere--il-senato-approva-emendamento-di-d-al---20530.asp
http://www.informazione.it/a/0EEC023D-9395-476C-9E57-DF46FBA85E56/Trivellazioni-petrolifere-il-Senato-approva-emendamento-di-d-Ali
http://www.trapanioggi.it/senato-approva-emendamenti-contro-trivellazioni-e-uso-esplosivi/



Garganistan 2015

Nessun commento:

Posta un commento